Categoria: Voices

La storia del piccolo migrante senza nome annegato con una pagella scolastica cucita addosso

È una delle tante vittime ignote del naufragio del 18 aprile 2015, si è tornati a parlarne per una vignetta pubblicata da Makkox Tratto da repubblica.it Non ne conosciamo il volto, non ne conosciamo il nome. Ma non per questo ciò che sappiamo di lui fa meno male: veniva dal Mali, aveva 14 anni e…
Leggi tutto

Uğur Gallen, due mondi a confronto

Quella che vi presentiamo di seguito è una selezione dei lavori del giovane Uğur Gallen. Un ragazzo che vive in Turchia, paese a ridosso di una delle zone più controverse e tumultuose del pianeta. Oggi più che mai le immagini e i filmati – che circolano liberamente sul web – ci impongono di riflettere sulla differenza che…
Leggi tutto

Livorno: lotta a colpi di street art contro il degrado

di Anita Galvano È passato un anno da quando il collettivo artistico Uovo alla Pop ha lanciato la sfida alla cosiddetta “emergenza sicurezza” in alcuni quartieri di Livorno, caratterizzati anche da una forte immigrazione. Lo strumento? Né ronde né militarizzazione: gli strumenti sono arte e colore. “Il quartiere sta cambiando, è sotto gli occhi di tutti, in tantissimi…
Leggi tutto

Milano: Giulio Regeni e Valeria Solesin insieme nel murale

A Milano è comparso un nuovo murale dedicato ai ricercatori scomparsi Valeria Solesin e Giulio Regeni realizzato da Rock&Loste. “Attraverso l’arte ricordiamo e celebriamo  i giovani a cui è stato rubato il futuro”. Queste le parole del collettivo Tempio del futuro perduto a commento del murale con i volti dei due ricercatori scomparsi Giulio Regeni…
Leggi tutto

Ramallah: quando dalle bombe nasce la vita

Una storia di resistenza pacifica in Palestina, nel villaggio di Bil’in, vicino Ramallah. In un luogo consacrato alla guerra, una donna ha creato un giardino in cui pianta fiori nei candelotti dei gas lacrimogeni, lanciati dai soldati israeliani durante alcuni scontri. Prendersi cura di una piantina che deve crescere in mezzo a mille difficoltà è…
Leggi tutto

Fabrizio Modesti, Riflessione: “ogni muro diventa un bosco”

Riflessione di Fabrizio Modesti è primo graffito realizzato allo scopo di attuare un intervento di carattere ecologico, volto al miglioramento della qualità dell’aria. Interamente dipinto con una pittura natutale, l’Airlite che attraverso l’energia della luce, è in grado di ridurre la concentrazione delle particelle di ossidi di azoto presenti nell’aria favorendo la diminuzione dell’inquinamento atmosferico fino all’88,8%.…
Leggi tutto

Banksy, sette nuovi graffiti a Parigi

Negli ultimi giorni sui muri di Parigi sono comparsi sette nuovi graffiti attribuiti a Banksy, probabilmente lo street artist più famoso al mondo, un po’ per i messaggi critici e provocatori delle sue opere e un po’ perché dopo anni e ricerche non se ne conosce ancora l’identità. La notizia è stata data dal sito d’arte Artistikrezo: il suo direttore, Nicolas…
Leggi tutto